Notizie
Tutte le ultime notizie dalla delegazione regionale Lombardia di Fondazione Italiana Sommelier

​Vuoi diventare sommelier? Inizia dalla vigna...

La Fondazione Italiana Sommelier che opera in Lombardia organizza nell'ambito delle sue attività didattiche una lezione di potatura presso la azienda agricola Cascina Piano, sul Lago Maggiore

20/11/2017
credito fotografico Pixabay
credito fotografico Pixabay
Si comincia dalla vigna per toccare con mano il lavoro del vignaiolo, anche quello delicato della potatura, per capire un'arte che si ritroverà poi nel bicchiere. Spiega Maria Grazia Pennino, docente della Fondazione Italiana Sommelier

Nell'ultima puntata dei Signori del Vino, programma televisivo di Rai Due, ideato e condotto da Marcello Masi e Rocco Tolfa,  il Mastro potatore Marco Simonit, una delle figure più note e più professionali del settore agro-viticolo italiano, con la sua tipica semplicità da camicia a quadretti e da uno che mette abitualmente le mani nella terra come fare la pasta del pane ogni giorno, ci ha spiegato che il vignaiolo nel suo regno, la vigna e la cantina, ha da fare tutto l'anno.

Dopo la vendemmia che forse è la fase di lavorazione tradizionalmente più nota a tutti e anche molto coinvolgente - spiega Marco Simonit - prosegue il lavoro del vignaiolo. Forse arriva la fase più importante. Si comincia con la lavorazione del terreno autunnale  per le semine dell’erba, si prosegue con le potature.

Capire il mestiere, anzi l'arte, diventa un valore aggiunto. Il vino non è solo poesia e racconto, è anche fatica e soprattutto contatto con la natura. E fra le sue arti c'è anche la potatura. Quella di questi mesi viene messa in opera dopo che la vegetazione della pianta, della vitis vinifera, ha deciso di riposare. La sua pace vegetativa coincide con il momento più giusto per intervenire con la potatura. Appunto. Ed è uno dei momenti belli di questo mestiere. Che ha nei suoi riti diverse magie. Tutte naturali.

Per capire meglio questo passaggio e quanto amore ci sia dietro al lavoro in vigna la Fondazione Italiana Sommelier che opera in Lombardia ha deciso di portare una lezione del suo corso proprio in vigna: è davvero l'occasione per capire cosa ci sia dietro ad una bottiglia e ad un bicchiere - spiega la docente Maria Grazia Pennino che è anche presidente del comitato organizzatore della Fondazione Italiana Sommelier in Lombardia -  Questa lezione in vigna ci farà toccare con mano il lavoro del vignaiolo, anche quello delicato della potatura, un'arte che si ritrova poi nel bicchiere.

La lezione si terrà grazie alla disponibilità di Cascina Piano, giovane azienda vitivinicola collocata sulle rinomate sponde del Lago Maggiore lombardo, tra i comuni di Angera e Ranco, sabato 25 novembre 2017 e gli aspiranti sommelier potranno vivere una giornata a contenuto altamente didattico organizzata in esclusiva per la Fondazione Italiana Sommelier in Lombardia!

La sezione didattica prevede la partecipazione attiva alla potatura, una fase estremamente delicata per la vigna e per la qualità finale del prodotto.

L'azienda proporrà poi la degustazione dei vini di Cascina Piano, una accompagnata da un banco d'assaggio di piatti angeresi e ricette con prodotti a chilometro zero. (testo di @lucianarota)

La prenotazione è obbligatoria e prevede una  quota di partecipazione di 35 euro. Per informazioni mail: eventi@fondazionesommelierlombardia.it

Programma:
Sabato 25 novembre 2017
9,45 Arrivo a in azienda con mezzi propri e inizio visita
Visita della cantina e dei vigneti
Lezione di potatura in vigna
Presentazione della storia e dei risultati dell'IGT Ronchi Varesini con Franco Berrini. Degustazione delle etichette selezionate accompagnate da banco d'assaggio di prodotti locali
17:00 Rientro a Milano
Libro consigliato: Manuale di potatura della vite. Cordone speronato di Marco Simonit. Editore: L'Informatore Agrario. Anno edizione: 2016. Pagine: 324 p., ill. , Brossura EAN: 9788872203460
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Stampa la pagina